venerdì 20 febbraio 2015

Bollettino ospedaliero #1

Credo sia venuto il momento di raccontarvi quello che mi è successo: ho avuto un'ischemia del colon, anche detta infarto del colon, di conseguenza mi è stata asportata tutta questa parte di intestino. Per la terza volta nella mia vita ho rischiato di morire, ma la pelle dura e la voglia di vivere anche questa volta hanno prevalso. Dopo aver passato 50 giorni all'ospedale San Camillo, dove sono stati bravissimi a curare gli aspetti più gravi della situazione, sono stato trasferito in un ospedale specializzato nel trattamento dei mielolesi. Purtroppo, come spesso succede quando si passano molti giorni in un ospedale dove non sono abituati a trattare con persone disabili, mi sono riempito il corpo di piaghe da decubito. E questo allungherà un po' i tempi della mia degenza.
In generale, da qualche giorno ho ricominciato a mangiare regolarmente e mi sento meglio. Sono circondato da infermieri e dottori che conosco da tempo, mi sento al sicuro. Per tutti quelli che mi inviano messaggi in privato o mi scrivono sulla bacheca di Facebook, faccio ancora molta fatica a scrivere e quindi non vi offendete se non vi rispondo.
Cercherò di tenervi aggiornati con ulteriori bollettini.
A presto

19 commenti:

Ilaria Vajngerl ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Ilaria Vajngerl ha detto...

Abbraccione! Ila

Paola De Nichilo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Paola De Nichilo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Silvia Benvenuto ha detto...

Immaginavo che fosse accaduto qualcosa di non bello... ma l'importante è che sei qui a raccontarcelo!
Se davvero i pensieri sono energie, tu ne hai dai vendere, visto che tutti ti pensiamo e sempre!
Forza nì! :)

Anonimo ha detto...

Coraggio, rimettiti presto!

Ilaria Menini ha detto...

un forte abbraccio e tanta energia da trasmetterti, perché tu possa non sentirti mai solo.....

Maria Antonietta Silletti ha detto...

Daje che te riprendi suuuubitoooo!

Un abbraccione!

Gianni Carmignani ha detto...

forza Lo' <3

Tabata Potter ha detto...

che bello leggerti, Lorenzo, ti abbraccio forte

Sandra Rando ha detto...

Caro Lorenzo ma quante ne hai passate ,mi dispiace davvero .
Spero che comunque l'onda di affetto ti arrivi e sono felice che tu stia meglio
un grosso abbraccio con tutto il cuore

Paola De Nichilo ha detto...

Forza Lorenzo!

Paola De Nichilo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
DONATELLA COCEANI ha detto...

E' bello sapere che sei circondato da persone che conosci e che ora ti senti al sicuro,cerca di guarire presto, la tua dose di problemi speriamo sia finita e che ricominci quella delle cose belle;-) Auguroni Lorenzo

Paola De Nichilo ha detto...

Come procede?
Abbracci

Paola De Nichilo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Paola De Nichilo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Daniela F. ha detto...

Tieni duro! Un abbraccio. Daniela F.

dott. stefano lepore ha detto...

Ho appena finito di leggere apnea e da tempo non leggevo un libro così coinvolgente, e con uno stile così straordinario. Appena cominciato a leggere, pagina dopo pagina mi sembrava di vedere quello che raccontavi con lo stesso tuo orizzonte e con lo stesso mio sguardo.Per curiosità sono andato a cercare il tuo blog (cosa che non faccio quasi mai, a stento ho il tempo di leggere i titoli del giornale o delle notizie sul cellulare), e leggo il tuo ultimo post restando esterrefatto, e la mia ammirazione per lo spirito delle tue parole è montata a dismisura. In bocca al lupo e torna presto a scrivere.
stefano